domenica 20 gennaio 2013

Galantina di pollo



PRIMA DI INIZIARE...
DOSI: 10 PERSONE
DIFFICOLT.: FACILE
COSTO: MEDIO
TEMPO DI COTTURA E PREPARAZIONE: 120 MINUTI CIRCA
AUTORE : NONNA MARIA

INGREDIENTI....
1 gallina di kg 1,5;
300 g di carne di vitello;
300 g carne di maiale;
150 g di lardo;
130 g di una fetta di prosciutto crudo;
130 g di una fetta di lingua salmistrata;
50 g di tartufo nero;
25 g di pistacchi;
1 uovo;
● 70 g di pane secco;
un gambo di sedano;
un mazzetto di prezzemolo;
un bicchierino di Brandy;
sale e pepe.

                                                                               PREPARAZIONE

I FASE: Fate disossare la gallina dal pollivendolo. Fiammeggiatela, pulitela, scartate le ali e le zampe lasciandone la pelle e tagliate via il collo. Mettete a bagno il pane in poca acqua. Riunite insieme la carne di vitello, 200 grammi di carne di maiale, il fegato della gallina, il lardo, il panino strizzato e passateli due volte al tritatutto per ottenere un impasto finissimo. Legate il trito con un uovo intero, versate il Brandy, salate, pepate e mescolate bene.
II FASE: Scottate i pistacchi in poca acqua bollente, poi spellateli e tagliateli in due. Tagliate a dadini la rimanente carne di maiale, quelle delle cosce del pollo, il tartufo, il prosciutto e la lingua. Aggiungete tutto al trito, mescolate bene, farcite la gallina con il composto, pressate bene dandole una forma cilindrica regolare e cucite le aperture con del refe bianco. Avvolgete la gallina in un canovaccio bianco legandola con uno spago.
III FASE: Riempite una pentola, per . d'acqua, mettetevi la galantina, la carcassa della gallina, la carota raschiata, la cipolla tagliata a metà,il sedano a pezzi e il mazzetto di prezzemolo. Salate e mettete a cuocere a fuoco vivo. Appena si sarà alzato il bollore, schiumate il brodo e continuamente la cottura a fuoco moderato per un'ora e mezza circa.
IV FASE: Quando la galantina, sar. cotta scolatela, lasciatela raffreddare, poi togliete il canovaccio. Mettetela tra due piatti con sopra un peso e lasciatela cosi per un giorno. Prima di servirla decoratela a piacere.

                   ADESSO NON MI RESTA CHE AUGURARVI BUON APPETITO!

LE GUSTOSE RICETTE DI NONNA MARIA...


Nessun commento:

Posta un commento