domenica 22 dicembre 2013

Pastiera Napoletana

PRIMA DI INIZIARE...
DOSI: 12 PERSONE
DIFFICOLTÀ: DIFFICILE
COSTO: MEDIO
TEMPO DI COTTURA E PREPARAZIONE: 1 ora e 45 minuti
AUTORE: NONNA MARIA

INGREDIENTI....
Per il ripieno:
700 gr di ricotta di pecora
● 400 gr di grano cotto (si trova in scatola nei supermercati)
600 gr di zucchero
● 1 limone
50 gr di cedro candito
50 gr di arancia candita
50 gr di zucca candita oppure altri canditi misti
● 100 gr di latte
● 30 gr di burro o strutto
● 5 uova intere + 2 tuorli
1 bustina di vaniglia
● 1 cucchiaio di acqua di fiori d'arancio
1 pizzico di cannella (facoltativo)
● zucchero a velo

Per la pasta frolla:
● 3 uova
● 500 gr di farina
200 gr di zucchero
● 200 gr di strutto o burro
● 1/2 limone
● 1 pizzico di sale
 
 
 

                                                                                   PREPARAZIONE

I FASE: Per la pasta frolla, impastare la farina con 3 tuorli d'uova, il burro (o lo strutto) ammorbidito, lo zucchero, la buccia grattugiata di 1/2 limone e un pizzico di sale. Dapprima impastate il burro con lo zucchero e dopo aggiungete le uova, quindi la farina e la buccia di limone. Quando gli ingredienti saranno amalgamati, lavorare la pasta rapidamente senza impastarla, ma soltanto pressandola fino a quando il colore sarà diventato uniforme. La pasta frolla non va lavorata molto per non farle perdere la friabilità. Quindi formate una palla e mettetela a riposare per almeno 30 minuti in frigorifero coperta con della pellicola trasparente.
 II FASE: Per il ripieno, versate in una casseruola il grano cotto, il latte, il burro e la scorsa grattugiata di un limone; lasciate cuocere per 10 minuti mescolando spesso finché diventi crema.
III FASE: Frullate a parte la ricotta, lo zucchero, 5 uova intere più 2 tuorli. Mi raccomando tenete le chiare da parte e mondate a neve ferma, serviranno dopo. Quindi unite una bustina di vaniglia, un cucchiaio di acqua di fiori d'arancio, e un pizzico di cannella (facoltativo). Lavorate il tutto fino a rendere l'impasto molto sottile. Aggiungere una grattata di buccia di un limone e i canditi tagliati a dadini. Proseguite aggiungendo il grano e in ultimo gli albumi montati a neve. Mescolate fino a rendere l'impasto cremoso e omogeneo.
IV FASE: Prendete la pasta frolla e distendete l'impasto allo spessore di circa 1/2 cm con il mattarello e rivestite la teglia (c.a. 30 cm di diametro) precedentemente imburrata, ritagliate la parte eccedente, ristendetela e ricavatene delle strisce.
V FASE: Versate il composto di ricotta nella teglia, livellatelo, ripiegate verso l'interno i bordi della pasta e decorate con strisce formando una grata che pennellerete con un tuorlo sbattuto.
VI FASE: Infornate a 180° per un'ora e mezza finché la pastiera non avrà preso un colore ambrato; lasciate raffreddare e, prima di servire la vostra gustosa ricetta, spolverizzate con zucchero a velo.
Consiglio: la pastiera può essere conservata almeno 4 giorni rigorosamente fuori dal frigo, coperta da un panno bianco di lino (non dalla pellicola), successivamente può essere conservata in frigo per altri giorni. La pastiera viene informata nel classico "ruoto" di ferro stagnato o alluminio, e una volta cotta, essendo fragile e friabile, per conservarla è meglio lasciarla nello stampo.

 
                                       ADESSO NON MI RESTA CHE AUGURARVI BUON APPETITO!

LE GUSTOSE RICETTE DI NONNA MARIA...
 
 


Nessun commento:

Posta un commento